Neuro4Art 82 @OXO

HughTurvey_Xogram_655_OXOwebsite2014__0004_Layer-Comp-6E’ incredibile accorgersi che dall’ultima N4Art sia passato un’anno preciso, miiii o come è possibile? Allora sono andato a ritroso nel tempo e nei post alla ricerca di neuro arte perduta nel neuro cyberspace. Nessuna perdita di informazioni a causa del decadente passaggio a questa nuova piattaforma. Nel 2013 N4A ha collezionato solo un post fermandosi al n. 81, moòh. Tralasciando le nostalgie  andiamo subito a conoscere il buon Hugh Turvey,  un’artista innovativo, un fotografo e uno sperimentatore di nuove tecniche e forme di espressione. A lui piacciono in particolar modo le immagini ai raggi X ics, che con l’aggiunta di filtri molto particolari rendono possibile la sua visione. Hugh, nato nel 1971 @ Chippenham nel Wiltshire, esporrà alla OxoTower ” X-Pose : Material and Surface”, alla prossima con N4A

Neuro 4 Art 81 {[ Kraftwerk ]}

Kraftwerk-012.jpgOra, io non so a chi possa interessare o meno, ma a Tizi di sicuro. In questi giorni a London, alla Tate Modern (nella terribile Turbine Hall che fu di Barnett Newman), i Kraftwerk (di fòri da oltre 40 anni, già il loro sito è delirante) ripercorrono con una serie di concerti tutta la loro discografia, tra cui l’album Tour de France, ispirato al battito cardiaco dei ciclisti (dopati) e al suono delle ruote delle bici da milioni di dollari (cioè, volevo dire miliardi di euro) che ruotando dicono “cazzo com’è s’è dopato oggi questo!”. Qualcosa nel profondo mi dice che questa è roba da Neuro, sufficientemente artistica da finire dove, se non in Neuro 4 Art?!?!  

Neuro 4 Art 80

michelle___cain-865-800-600-70.jpg

La Neuro4Art oggi ci porta in Scozia dalle parti di Auchencairn, Castle Douglas, Dumfries & Galloway (da queste parti gli indirizzi sono così) alla scoperta di Trevor Leat. Trevor si occupa di intrecciare i rami di salice e di dare loro la forma di sculture di vario tipo. Inutile dire che tutto questo ci riporta alla mente almeno due cose, la prima “The Wickerman”, la seconda (quasi di più) ” Le paure”. Per ammirare e trovare le varie opere sparse per tutto il suolo Britannico vi segnalo il Trevor website. Come sempre, serve che può fruttare qualcosa.

Neuro 4 Art 79 (pollen!?!)

Wolfgang-Laib-al-lavoro-con-il-polline-480x322.jpgIl discorso è questo: o a me pare tutto normale, oppure l’arte neurologica non esiste più. Di straforo sento parlare però di polline, e dato che noi abbiamo il pollice verde, vi propino herr Wolfgang Laib from West Germany, il quale crea spazi di varie metrature di polline raccolto da sè medesimo, spazi gialli nei quali uno deve meditare alla ricerca di sè stesso, ed io credo sia sempre meglio ricercare sè stessi piuttosto che le chiavi della macchina o altro: te, anche se non ti trovi, alla fin fine è uguale. Buon pollen a tutti, ricercati e non.     

Neuro 4 Art 78 [zuppa or not]

Orbit.jpgIl primo N4Art del 2013 ci porta dritti dritti in North-America, precisamente in zona Boston nella contea di Suffolk, Massachusetts. Ad attenderci in queste zone c’è Corey Corcoran, di cui alleghiamo il relativo site di cose artistiche, al quale piace (e parecchio) disegnare sui funghitos. Nella foto (opera) a fianco una realizzazione su Ganoderma Applanatum dal titolo Orbit, sottotitolo :VFD  Vortex Funghitos Derangement. Qualcuno vuole dire qualcosa a Corey? fatelo qui . Nel frattempo vi auguro un buon Neuro4Art per tutto il 2013.