Terenzio S. “If you let me stay”

A quest’ora di questo giorno strano assaye, strano et umido, potrei dirvi che nel 1987 voi manco c’eravate, o che nel 1987 i vostri genitori nemmeno si erano incontrati, come faccio di solito, invece no. Siamo buoni stanotte, il mondo dice stia per finire. E quindi vi consiglio di spararvi questa fantastica (lo è) song del Terenzio “Sananda Maitreya” Stendardi Nazionale, dal suo 1° fantastico (lo è) album “Introducing the hardline according to”. Poi comunque, il salto del minuto 2.25 non ci vuole un cazzo a farlo.

 

My italoamerican neighborz [storie di vicinato]

112008-neighbor01.jpgStorie dal mondo dei condomini. Ieri sera torno a casa verso le 9.25, non faccio a tempo a salire le scale che la mia vicina (ultra sessantenne) sbuca sul pianerottolo e mi invita a prendere un caffè per farmi conoscere la nuora, from Chicago, che è venuta a trovarla in questi giorni. Mai entrato in quella casa prima, ovviamente. Non so nemmeno come si chiami la vicina (domani guardo il campanello). Il tempo di girare il caffè e sembra di conoscersi da sempre o giù di lì, disquisendo di Obama, Clinton, Berlusconi, di burocrazie, di un Posto al sole (giuro), ecc. Morale: c’ho fatto le 11.30. Ora l’appuntamento è per una delle prossime sere quando ci sarà anche il marito della chicagoan, figlio della vicina, per un party yankee a base di big pizza pie prima che tornino in Illinois. E tutto questo perchè (perchè c’è sempre un perchè) l’anno scorso, verso fine agosto, parlando di Chicago, la signora mi disse: “se a luglio torna i mì figliolo e la sù moglie te li fo conoscere, stanno proprio là!”. Ebbene tutto ciò accadde stanotte. God bless the neighborz (ma non sempre…).

GN supportz Proposition 19 with Gigi’s beer

15699_108075992568978_108074909235753_55533_535676_n.jpgSi avvicina la data del voto in California. Il prossimo 2 novembre la popolazione si esprimerà a favore della “Proposition 19“, che in italiano vuol dire che un omino pazzo pazzo gira gira matto matto con in tasca un pacco pacco di sostanze per farcire una cartina (max 28 grammi). Obama, il vostro amico che tanto vi piace, è contrario alla proposta (in realtà gli piglierebbe bene ma non può dirlo). Schwarzenegger (respect) si schiera con Obama. E ancora: un bel sostegno ai Sì è arrivato dal cofondatore di Facebook, Sean Parker, che ha donato 100.000 dollari per finanziare l’iniziativa. Noi del GN finanzieremo la Prop. 19 inviando a Sacramento 3 o 4 bottiglie di Gigi’s beer, probably the best beer in T.dale. Di più non possiamo fare.

Obama’s sign (XXX rated)

obama-signature.jpgLo so che alla maggior parte di vobis piace Obama (il perchè, questo non lo so), quindi vi faccio omaggio dell’autografo del Mr. President, trovato chissà dove. Da un attento esame della calligrafia, ruotando il piano ortogonale in senso antiorario, si denota però una particolare forma, nemmeno troppo bella, che il tutto va ad assumere, entrando nel famoso campo del simpatico organo genitale maschile. Vi consiglio di provare a fare il test: firmate e mettete per verticale la vostra sigla: se firmate a cazzo potrete essere il prossimo Presidente degli US, tanto Obama un altro mandato non lo fa. Buon wihènde..

Mamaroneck High new prof

noreasterspitzer.jpgNews from Mamaroneck, NY. Inizia la scuola e come nella più classica tradizione dell’attimo fuggente, è arrivato il nuovo prof di fisica (con la fi davanti o la si nel mezzo). La popolazione è in tripudio, felice che i loro figli possano apprendere le famose teorie di Merc (o Merk, io la fisica non la so tanto bene). Mi ha detto Jerry Bruckheimer che presto verrà prodotta una serie TV sulla falsariga di Beverly Hills 90210, col ns prof protagonista, anche se ancora non si sa il casting chi sceglierà come interprete. Caro prof, Le auguro di avere tante ragazze del Wisconsin in aula quest’anno, in quel di Mamaroneck…